Ciao Juliette

Non mi piacciono i necrologi ma un piccolo ed umile commento sulla dipartita della mitica Juliette Greco vorrei farlo e soprattutto ricordare la sua visita nella nostra Città. Credo che non potrò mai dimenticare il suo sguardo che ti faceva passare da uno stato di soggezione totale ad una apertura infantile. Ebbi la sensazione di conoscerla dall'infanzia dopo pochissimi istanti grazie alla sue totale e spontanea sincerità e seppur tra mille difficoltà visto che non conoscevo e non conosco nemmeno una parola di francese ci trovammo a parlare dopo lo spettacolo di migliaia di cose (tra il futile, l'utopia ed i desideri collettivi) - ovviamente mediati da un mio amico interprete e dalla sua interprete/amica Lidie. Forse fu una delle pochissime volte che mi trovai a parlare con un personaggio dello spettacolo allo stesso modo con cui avrei parlato e dialogato con una mia amica d'infanzia. Ciao Juliette ....
Nella prima foto (pessima perchè ritagliata dal giornale) sono "in posa" con la Greco alla Baia in un momento che precedeva lo spettacolo (ero giovane ma... sempre con la barba 🙂 )

Etichette