Covid? Arricchitevi!

Scopro oggi che i vaccini sono diventati "strumenti di diplomazia" ovvero una volta che gli USA - dice Biden - avranno un notevole surplus degli stessi potranno mettere gli eccessi a disposizione anche degli altri paesi; non dimentico come l'Italia abbia bloccato l'esportazione dei vaccini e come piccoli idioti rais locali (chiamati anche Governatori) stiano cercando la strada della illegalità pur di proteggere le popolazioni dopo aver protetto ignobilmente solo se stessi e la propria famiglia (servi compresi). Nessuno però affronta il problema vero: qualsiasi conoscenza, qualsiasi bene che appartiene ed è assolutamente vitale per tutti, DEVE ESSERE DI TUTTI!

Dopo che il popolo ha pagato la ricerca - pubblica ma anche quella privata - con investimenti mai visti, i Governi mondiali sono sotto il ricatto di poche multinazionali che fanno il bello e cattivo tempo con la capacità anche di decidere tra chi vive e chi muore e quali aree devono essere salvate!

L'apocalisse, guidata e gestita dal grande capitale è già in atto, mentre la politica è sotto scacco ormai da decenni. Ma più che disegnare scenari catastrofici credo sia il momento di una insurrezione popolare su temi così importanti e costituiranno - questa è solo una prova generale - scenari da guerre mondiali combattute tra tastiere e laboratori. Mai come adesso c'è l'assoluta ed urgente necessità che la conoscenza sia totalmente pubblica, una revisione - se non la completa abolizione - di brevetti, royalty, copyright e limitazioni varie; soprattutto se questi riguardano beni comuni come - nel nostro caso ed in questo caso - la salute di tutti!

immagine
Argomenti