San Marino

San Leo: accordo con San Marino per i residenti di Montemaggio e dintorni

Libertas - 1 ora 51 min fa
La frazione del Comune di San Leo si trova al confine con la Repubblica di San Marino in area interna

Lo annuncia il comune di San Leo, precisando: "Considerata la particolare situazione geografica della frazione di Montemaggio del comune di San Leo confinante con la Repubblica di San Marino - è stato sottoscritto un accordo speciale con la Segreteria Affari Esteri dell'antica Repubblica e il coinvolgimento della Polizia Civile per consentire ai residenti di accedere al Titano per i servizi di stretta necessità. Spiega in una nota il sindaco Leonardo Bindi: «L'accordo prevede che i cittadini che abbiano comprovato bisogno di raggiungere Chiesanuova facciano richiesta in municipio e noi invieremo la comunicazione alle autorità sammarinesi. Ovviamente l'accesso è soggetto a una serie di prescrizioni e gli interessati dovranno essere muniti di autocertificazione da consegnare agli agenti al varco». «Un rappresentante di ogni famiglia è autorizzato a oltrepassare il confine per l'approvvigionamento di generi alimentari, medicinali e carburanti. In questo modo si risponde al meglio allo spirito delle norme italiane e sammarinesi che consentono di uscire fuori territorio per i servizi di prima necessità quando si trovino più vicini alla propria abitazione»".

Categorie: San Marino

San Marino. I.S.E.A. S.r.l. e il Consorzio IEC lanciano l'allarme sul settore edilizio

Libertas - 1 ora 58 min fa
"I magazzini edili I.S.E.A. S.r.l. ed il Consorzio IEC nonché le rispettive imprese e artigiani consociati che rappresentano un’ampia maggioranza del settore edile esprimono forte difficoltà a superare la crisi che già da molto tempo ha segnato tutto il comparto, fino ad arrivare, visti gli eventi dell’ultimo mese, al tracollo definitivo.

Lo scrivono le due realtà che aggiungono: "Sono tutte piccole-medie imprese e artigiani che finora nonostante le difficoltà degli ultimi anni e gli scarsi margini economici, hanno garantito lo stipendio di centinaia di famiglie, adempiuto appieno alle loro scadenze contributive con sacrificio, credendo fortemente in un futuro più roseo e dando piena fiducia alla propria Repubblica.
Al momento si trovano a dover far fronte a ingenti pagamenti, in una situazione instabile e congelata, impossibilitati di concretizzare le vendite, non potendo incassare anticipi di contratti in fase di definizione e di lavori lasciati incompleti a seguito della giusta sospensione delle proprie attività come da Decreto Legge 14 Marzo 2020 n.51.
Intendono sollevare inoltre, che non potendo operare in alcuna maniera, imprese ed artigiani del settore edile non possono contare su alcun ricavo, al venir meno delle già scarse liquidita si affiancano le mancate risposte e la totale incertezza da parte degli Istituti bancari.
Pur comprendendo le priorità nel dover necessariamente garantire i servizi alla Sanità, per il bene e la salute di ogni singolo cittadino, i sottoscritti intendono rimarcare la totale assenza di tutela e interesse da parte delle Istituzioni e delle Segreterie competenti.
Auspicando nella volontà di chi governa, chiedono di prendere seriamente in considerazione il problema che entro breve potrebbe interessare lo stato economico di tutto il settore edile e di tutte le persone che vi lavorano".

 

Categorie: San Marino

San Marino. Federazione Sammarinese Ginnastica dona mille euro alla Protezione Civile

Libertas - 2 ore 3 min fa
Dalla Federazione Sammarinese Ginnastica una donazione di 1.000 per la Protezione Civile

"In questo momento di grande difficoltà per il nostro Paese - si legge in un comunicato -, la Federazione Sammarinese Ginnastica esprime la propria solidarietà alle autorità, agli enti ed agli operatori che si stanno adoperando per combattere la diffusione del virus COVID-19.
La FSG si è unita agli sforzi di tutti ed ha donato un contributo di 1.000 euro a favore della Protezione Civile di San Marino".

Categorie: San Marino

San Marino, coronavirus: la linea di tendenza si abbassa ancora. Due nuovi decessi

Libertas - 2 ore 25 min fa
Anche oggi i casi positivi  sotto la  media I decessi nella Repubblica di San Marino salgono a 24

Il preannunciato esame dei tamponi nel laboratorio analisi dell'ospedale  di San Marino dovrebbe cominciare la prossima settimana. Sarà possibile programmare meglio le azioni da intraprendere per rispondere adeguatamente a nuove eventuali esigenze.
A disposizione anche altri dati a seguito della conferenza stampa di oggi tenuta dal Gruppo di coordinamento emergenze.  Di certo ha  “un disperato bisogno di invertire quella curva.

Non resta che proporre come monito per tutti  noi,  l'incipit del provvedimento (DECRETO - LEGGE 20 marzo 2020 n.52)  che ci ordina di   evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dal territorio della Repubblica nonché all’interno dello stesso, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute o per il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.
E’ vietato l’assembramento di persone in parchi, piazze e giardini pubblici.
Le forze di polizia sono deputate al controllo del rispetto di tali prescrizione la cui violazione è punita salvo che il fatto non costituisca diverso reato, per dolo o colpa, con l’arresto di primo grado o con la multa di cui all’articolo 84 del Codice Penale pari ad euro 1.000,00 (mille/00) e con una sanzione pecuniaria amministrativa da euro 500,00 (cinquecento/00) ad euro 2.000,00 (duemila/00)”.

Per rendere più sbrigative le operazioni di controllo, la Gendarmeria, la Polizia Civile e la Guardia di Rocca consigliano,   prima di uscire di casa,  di precompilare l'apposito  modulo di autocertificazione  (cliccare).

PRECAUZIONI cui dobbiamo attenerci:
Misure igienico-sanitarie:
a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici,
privati e luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute e
comunque evitare abbracci, strette di mano e contatti fisici diretti con ogni persona;
c) igiene respiratoria (starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con
le secrezioni respiratorie);
d) mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, anche durante l’attività sportiva;
f) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
g) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o si tossisce;
h) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
i ) pulire frequentemente le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
l) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assistono persone malate

Categorie: San Marino

San Marino. Repubblica Futura: "diamo voce ai dubbi e le incertezze dei cittadini"

Libertas - 3 ore 10 min fa
"In queste settimane di grande emergenza, cui il Paese è sottoposto, la politica pare abbia perso parte del suo ruolo e parte dei suoi doveri".

Lo scrive Repubblica Futura, che aggiunge: "La politica in generale ed i partiti che ne sono l'articolazione, ha vari compiti dai più nobili rappresentati dal delineare la visione futura di un sistema Paese o di declinare in leggi e regolamenti i Diritti universali, ai più operativi e di breve termine, come la gestione di un determinato evento storico come può essere la crisi come quella che viviamo.
Ma oltre a questi doveri ce n'è uno fondamentale in democrazia da non sottovalutare mai: rappresentare i cittadini degnamente, nelle loro aspettative e nei loro dubbi.
Oggi se un cittadino osa domandarsi se le cose stiano funzionando bene, se ciascuno stia svolgendo al meglio il proprio dovere, se qualcosa poteva essere gestita in altro modo, se ci siano cose che si dovrebbero/potrebbero fare e non si sono fatte, viene quanto meno guardato con sospetto".

Leggi il comunicato integrale

Categorie: San Marino

San Marino. Circolo Don Elviro e Festa del Castello di Domagnano: 2.000 euro alla Protezione Civile

Libertas - 4 ore 56 min fa
Emergenza Coronavirus: Circolo Don Elviro e Festa del Castello di Domagnano supportano la Protezione Civile con una donazione di 2.000 euro

"Il Circolo Culturale e Ricreativo “Don Elviro” e il Comitato Festa del Castello di Domagnano - si legge in un comunicato - hanno deciso di supportare le attività messe in campo dalla Protezione Civile a sostegno dell’emergenza Coronavirus in Repubblica con una donazione di 2.000 euro.
Il Circolo Don Elviro e il Comitato Festa desiderano ringraziare il personale sanitario impegnato quotidianamente per affrontare questa emergenza insieme al prezioso lavoro svolto dalla Protezione Civile, dalle forze dell’ordine e da tutti i volontari. Vogliamo altresì esprimere vicinanza ai nostri concittadini che stanno affrontando la malattia e ai loro famigliari".

Categorie: San Marino

San Marino. Aggiornamento del Gruppo di Coordinamento

Libertas - 5 ore 9 min fa
"Il Gruppo di coordinamento per le emergenze sanitarie comunica l’aggiornamento dei dati sull’infezione da nuovo coronavirus COVID-19 alla data odierna:
  • n. 193 i casi positivi, di cui 58 ricoverati all’Ospedale di San Marino (16 in Rianimazione con sintomatologia severa, 6 femmine e 10 maschi, 42 nelle degenze di isolamento predisposte con sintomi moderati, 23 maschi e 19 femmine) e 135 in isolamento a domicilio (femmine 60, maschi 75)
  • n. 24 decessi
  • n. 12 guariti
  • n. 83 dimessi a domicilio per migliorate condizioni cliniche
  • n. 436 quarantene domiciliari sui contatti stretti compresa la rete familiare, amicale e personale sanitario (411 laici, 18 sanitari, 7 Forze dell’Ordine)
  • n. 622 quarantene terminate

Totale quarantene attivate: 1064

Tamponi in corso: 16

Il Gruppo per l’Emergenza COVID-19, anche a nome del Congresso di Stato, esprime sentimenti di vicinanza e vivo cordoglio ai familiari, ai parenti e agli amici dei due concittadini di 71 e di 87 anni venuti a mancare ieri.

Proseguono le diverse raccolte fondi a sostegno delle Emergenza sanitaria; per avere informazioni contattare l’Ufficio Relazioni Pubbliche inviando una e-mail all’indirizzo [email protected]

Si ricordano il numero dedicato alle informazioni sanitarie (0549 994001) e quelli della Protezione Civile per l’assistenza sul territorio (0549 883401 88340202)

#iorestoacasa  #proteggisanmarino  #unabandieraunanazione

Categorie: San Marino

In pellegrinaggio col Vescovo. A San Marino oggi al Santuario di Valdragone e domani in Basilica

Libertas - 7 ore 58 sec fa
Da casa è possibile seguire in streaming. Comincia oggi a San Marino, Valdragone Ecco il comunicato  "In pellegrinaggio col vescovo Andrea

Rendo pubblica, attraverso i media che riesco ad attivare e attraverso i mezzi di comunicazione che vorranno ospitare la voce del Vescovo, che intendo aprire oggi, domenica pomeriggio ore 18.30, le porte del Santuario di Valdragone dedicato al Cuore Immacolato di Maria per una statio quaresimalis di preghiera. Troverò porte chiuse, ma le aprirò per entrare. Non vi saranno cortei o assembramenti. Entrerò solo, ma per testimoniare la fede del mio popolo sammarinese - che in questi giorni è unito in preghiera con il Santo Padre -, per implorare l'intercessione di Maria perché cessi questa epidemia e perché sappiamo resistere con responsabilità alle restrizioni necessarie.

Spero che le autorità comprendano il valore di questo gesto che non vuole essere una sfida, ma semplicemente una presa di posizione.
Vorrei non mettere in imbarazzo la gendarmeria: entrerò comunque.

Stessa preghiera voglio innalzare al santo Patrono Marino, inginocchiandomi davanti alla sua reliquia e, con la reliquia, impartire la benedizione su tutta la Repubblica e la Diocesi lunedì 30 marzo alle ore 18.30. Da casa è possibile seguire in streaming questi eventi e partecipare alla preghiera. Lasciando le chiese richiuderò la porta, per obbedire alla nostra coscienza. Durante la settimana questo pellegrinaggio continuerà sui luoghi cari alla spiritualità feretrana.

+ Andrea Turazzi

Categorie: San Marino

Il Rettore dell'Università di San Marino ricorda Alberto Dormio

Libertas - 7 ore 7 min fa
“In tutti questi anni in lui ho trovato un collega sempre pronto e disponibile, capace di comunicarmi soluzioni più che problemi, disposto a entusiasmarsi come un ragazzino alla notizia del trasferimento in una nuova sede, un desiderio a lungo inseguito e finalmente realizzato. Ma soprattutto ho avuto in lui un amico, prezioso e leale. Mi mancherà, e tanto, come mancherà ai suoi colleghi, ai suoi studenti, a tutti noi”.


Queste le parole con cui il Rettore dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, Corrado Petrocelli, ricorda Alberto Dormio, direttore dei corsi di laurea triennale e magistrale in Ingegneria Gestionale dell'Ateneo sammarinese, scomparso nei giorni scorsi.
“Non saprei nemmeno definire con precisione la prima volta in cui l'ho conosciuto. Ci eravamo certo già incrociati più volte a Bari, forse ancora prima che nascesse il Politecnico grazie ad Attilio Alto, che poi spostò sul Titano la sua vulcanica attività. Certo è che tutte le volte che giungevo per onorare gli impegni della Scuola Superiore di Studi Storici e del Dottorato e avevo, magari anche fuggevolmente, occasione di incontrarlo (lì, ed eravamo conterranei) mi sembrava di parlare con uno dei veri fondatori dell’Ateneo sammarinese, uno che aveva vissuto i primi esaltanti momenti, che aveva iniziato lì la sua carriera accademica e non avrebbe mai smesso di sentirsi profondamente legato a quel mondo di cui custodiva magari storie e segreti. E quando all’inizio del mio primo mandato come Rettore dell'Università di San Marino ho incontrato i colleghi, non a caso proprio Alberto è stato prodigo di consigli, di narrazioni preziose sul passato e anche di indicazioni sul futuro. Sì, sul futuro. Per chi da anni ormai lavorava su un solco ben tracciato si potrebbe pensare che fosse quasi naturale accontentarsi di mantenere un livello decoroso. E invece no, Alberto colse la delicatezza del momento, comprese che occorreva rinnovare l’offerta, ampliarla, vivificarla. E vi si dedicò con vigore convinto e appassionato. Le novità avrebbero pagato subito e nel giro di poco il programma triennale in Ingegneria Gestionale avrebbe moltiplicato gli iscritti, calamitato consensi, visto tanti dei propri laureati ottenere sistemazioni lusinghiere. Sulla scorta di quei successi sarebbe nato anche il corso di laurea magistrale. E lui avrebbe diretto entrambi, sapendo unire come sempre a una innata bonomìa che ne caratterizzava il tratto gentile, una efficacissima capacità organizzativa. Infaticabile, gran tessitore di rapporti, non solo trasferiva il prodotto delle sue alte capacità scientifiche nell’attività di insegnamento, ma riusciva ogni volta ad appianare problemi di carattere burocratico, forniva il suo apporto determinante per la stesura e i rinnovi delle convenzioni con l’Ateneo di Parma, immaginava nuove forme di collaborazione internazionale, accumulava accordi con le aziende più diverse, preoccupandosi di fornire ai suoi studenti valide prospettive. Ossequioso delle norme, sapeva coniugare la sua generosità e la capacità anche di superare le pastoie burocratiche con una condotta però sempre ispirata a un trasparente rigore morale. Pensoso degli interessi e dei destini del suo corso di laurea, ha sempre cercato di armonizzarli con le esigenze dell’Ateneo, pronto al sacrificio per il bene comune. Ci mancherà. Sono certo che in questo momento tutta la nostra comunità universitaria vorrà stringersi in un abbraccio affettuoso e sincero ai suoi familiari. Ciao Alberto. Vogliamo ricordarti così, come se fossi ancora qui, con il tuo sorriso gentile e l’immancabile papillon. Ti sia lieve la terra, amico mio”.

Categorie: San Marino

Coronavirus, ancora due decessi a San Marino ma sei nuovi guariti

Libertas - 7 ore 39 min fa
Aggiornamento del 29 marzo da parte del Gruppo per le emergenze sanitarie della Repubblica di San Marino sull’emergenza coronavirus.

A fare il punto della situazione con i media e in diretta streaming è come di consueto Gabriele Rinaldi, direttore dell'Authority sanitaria.

 

Nelle ultime 24 ore si sono registrati due nuovi decessi. Si tratta di due persone di 72 e 87 anni. Così i decessi totali salgono a 24.

Ma anche oggi ci sono dati che fanno ben sperare. Il primo è che ci sono 6 nuovi pazienti guariti, per un totale di 12.

Il secondo dato è che dei 52 tamponi refertati ieri solo 9 sono risultati positivi. Di questi 5 sono nuovi contagiati e 4 sono persone che erano già positive in fase di monitoraggio. Invece 33 tamponi sono risultati negativi. Di questi 6 sono le persone guarite di cui sopra, mentre 17 sono persone in contatto stretto o potenziali positivi che in realtà sono risultati negativi.

 "Sono diversi dati che testimoniano un trend in diminuzione - ha sottolineato Rinaldi - in particolare nelle ultme 4 osservazioni. Ma occorre restare vigili".

Rispetto alla giornata scorsa quindi i contagiati totali scendono a 193.

Di questi 58 sono ricoverati all’Ospedale di San Marino, nel dettaglio 16 tra terapia intensiva e subintesiva e 42 nelle degenze di isolamento predisposte in vari spazi con sintomi moderati. 135 invece sono in isolamento sul territorio.  

"Dal 21 marzo i ricoveri stanno calando" sottolinea ancora Gualtieri.

 

Le quarantene attive sono 436, di cui 411 tra i famigliari e i prossimi dei contagiati, 18 nel personale sanitario e 7 delle Forze dell'ordine. 628 sono le quarantene terminate. In totale quindi sono state gestite 1.064 quarantene.

tamponi totali effettuati dall'inizio della crisi sono stati 542 di cui 296 positivi, 230 negativi e 16 in attesa di risposta.

 

digià

Categorie: San Marino

Coronavirus a San Marino. Dal 25 febbraio ad oggi: contagiati, quarantene, guarigioni, decessi

Libertas - 7 ore 55 min fa
Si aveva “un disperato bisogno di invertire quella curva L'epidemia  ancora  sotto attento esame. La linea potrebbe cominciare a scendere Colpisce anzitutto gli anziani, come altrove

Aggiornamento del 29 marzo ore 12

Quadro dei dati - sulla base della conferenza stampa di oggi  - relativi alla evoluzione del coronavirus a San Marino desunti dai bollettini (Comunicati) dell’Istituto per la Sicurezza Sociale a fianco indicati, cui si rimanda per una più approfondita ed esatta informazione su quanto sta accadendo (Clausola di responsabilità. Non si può garantire che i dati riportati siano copia fedele di quelli ufficiali. Solo i dati presenti sul sito ufficiale della Segreteria di Stato alla Sanità della Repubblica di San Marino sono autentici e sicuri.Il sito www.libertas.sm  non assume alcuna responsabilità in merito agli eventuali problemi che possano insorgere per effetto della utilizzazione dei dati qui riportati)

 

  

   

 ALTRI PARTICOLARI  dal  comunicato odierno (n. ...) del  Gruppo coordinamento emergenze sanitarie,di cui si è in attesa: 
1) n....  i casi positivi, ;
2) n....  dimessi  a domicilio per migliorate condizioni cliniche; 
3) n. ...  quarantene domiciliari  ...;
4) proseguono le diverse raccolte fondi a sostegno delle Emergenza sanitaria; al momento si registrano donazioni sul cc della Protezione Civile di 550.000 € e sul cc dell’ISS di 450.000 € (compreso il parziale versamento di SUMS di 150.000 €). Per avere informazioni  contattare l’Ufficio Relazioni Pubbliche inviando una e-mail all’indirizzo [email protected]

Si richiama l'obbligo di legge  (DECRETO - LEGGE 20 marzo 2020 n.52) di evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dal territorio della Repubblica nonché all’interno dello stesso, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute o per il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

E’ vietato l’assembramento di persone in parchi, piazze e giardini pubblici.
Le forze di polizia sono deputate al controllo del rispetto di tali prescrizione la cui violazione è punita salvo che il fatto non costituisca diverso reato, per dolo o colpa, con l’arresto di primo grado o con la multa di cui all’articolo 84 del Codice Penale pari ad euro 1.000,00 (mille/00) e con una sanzione pecuniaria amministrativa da euro 500,00 (cinquecento/00) ad euro 2.000,00 (duemila/00)
”.

Per rendere più sbrigative le operazioni di controllo, la Gendarmeria, la Polizia Civile e la Guardia di Rocca consigliano,   prima di uscire di casa,  di precompilare l'apposito  modulo di autocertificazione  (cliccare).

INFORMAZIONI, NUMERI UTILI E SUGGERIMENTI.

Chi riscontra sintomi influenzali o problemi respiratori con o senza febbre non deve recarsi in pronto soccorso o ai centri sanitari, ma contattare direttamente il proprio medico di condotta oppure la Guardia medica al numero 331 6424748 che valuterà caso per caso ogni singola situazione. Eventuali segnalazioni vanno comunicate al numero 0549 888888. È attivo anche il numero 0549 994001, cui rivolgersi  per informazioni di tipo sanitario.  

Leggi le disposizioni emanate nella serata del 20 marzo 2020. 

PRECAUZIONI cui devono attenersi i cittadini sammarinesi
ALLEGATO 1 (al DECRETO - LEGGE 20 marzo 2020 n.52)
Misure igienico-sanitarie:
a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici,
privati e luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;
b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute e
comunque evitare abbracci, strette di mano e contatti fisici diretti con ogni persona;
c) igiene respiratoria (starnutire o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con
le secrezioni respiratorie);
d) mantenere in ogni contatto sociale una distanza interpersonale di almeno un metro;
e) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, anche durante l’attività sportiva;
f) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
g) coprirsi bocca e naso se si starnutisce o si tossisce;
h) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
i ) pulire frequentemente le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
l) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assistono persone malate

 Da L'Informazione di San Marino la mattina del 6 marzo si è appreso del montaggio di una tenda vicina all'ospedale di Stato da parte della protezione civile italiana

Categorie: San Marino

San Marino. «La festa di laurea? Solo rinviata»

Libertas - 11 ore 54 min fa
«La festa di laurea? Solo rinviata»


Luana Berardi, neo ingegnere con 110 e lode: «Non vedo l’ora di poter riabbracciare i miei amici»

Il giorno della laurea di certo non se lo sarebbe immaginato così. Niente corona d’alloro da indossare in bella mostra per le vie del Titano, niente brindisi con gli amici. Ma a Luana Berardi, in tempo di Coronavirus, resta la gioia, non da poco, di avere in tasca la sua bella laurea in Ingegneria gestionale conseguita all’Università di San Marino con il massimo dei voti (110 e lode) (...)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino 

Categorie: San Marino

San Marino. Voglia di libertà

Libertas - 11 ore 56 min fa
Voglia di libertà

Sono diverse settimane che le restrizioni, dovute al covid-19, hanno portato ogni giorno di più a rendere i parchi deserti e le strade libere dal traffico. La popolazione, nel rispetto delle ordinanze, sta cercando di non causare inutili rischi e proteggere coloro che potrebbero essere vittime del virus (...)

Articolo tratto da L'Informazione

Categorie: San Marino

San Marino. “La CIG alle imprese costa almeno il 40%. Botteghe chiuse equivale a zero incassi”

Libertas - 12 ore 1 min fa
“La CIG alle imprese costa almeno il 40%. Botteghe chiuse equivale a zero incassi”

In risposta della posizione avanzata da CSU, seguita poi da USL, in tema di “Richiesta sospensione licenziamenti collettivi per tutto il periodo relativo all’emergenza sanitaria”, l’Unione artigiani sammarinesi, chiede di porre attenzione anche alle imprese coinvolte in questa possibile soluzione (...)

Articolo tratto da L'Informazione

Categorie: San Marino

San Marino. "Per ogni paziente ricoverato, due sono sul territorio"

Libertas - 12 ore 2 min fa
"Per ogni paziente ricoverato, due sono sul territorio"

Pedini Amati: “Il dato dell’unico contagiato in più ci conforta, ma non è il momento di tornare alla vita di prima”

La consueta conferenza stampa per informare sull’andamento della infezione da Covid-19, si apre con la comunicazione, da parte del Direttore per l’Authority sanitaria Gabriele Rinaldi, di un nuovo decesso di un uomo di 85 anni. Lo stesso direttore, anche a nome del Congresso di Stato, ha voluto esprimere sentimenti di vicinanza e vivo cordoglio ai familiari, ai parenti e agli amici. “Questa battaglia che stiamo facendo è ben lontano dall’essere conclusa”, ha detto Rinaldi (...)

Articolo tratto da L'Informazione

Categorie: San Marino