Diritti e royalties

Se non hai mai trasmesso in streaming o via etere la tua stazione online, leggere la seguente breve spiegazione delle regole di compensazione per cantautori, musicisti e altri detentori del copyright potrebbe farti risparmiare un sacco di problemi in seguito.

La radio di musica indipendente su Internet ha dovuto far fronte alle richieste di diritti d'autore di SoundExchange negli Stati Uniti e di organizzazioni simili in altri territori. Queste organizzazioni sono di solito società di appartenenza o autorità nazionali autorizzate dal governo che intendono raccogliere denaro dalle emittenti per compensare i detentori del copyright. Le società di riscossione delle royalty richiedono il pagamento prima che tu possa trasmettere in streaming praticamente qualsiasi musica rilasciata commercialmente al grande pubblico, indipendentemente dal fatto che tu guadagni con lo streaming o meno. Non è tanto la percentuale di entrate richiesta, ma che di solito ci sono commissioni minime annuali da pagare, che possono danneggiare le piccole stazioni in modo sproporzionato.

In genere, devi fornire tutti i dettagli statistici di tutta la musica trasmessa in streaming o scaricata dal tuo sito, il che può essere oneroso. Anche se la tua stazione radio è prevalentemente vocale, ci sono molti limiti in queste licenze musicali. Ad esempio, non è possibile utilizzare la musica a scopi promozionali e non è possibile eseguire lo streaming di un'intera opera senza negoziare licenze separate.

In Italia il costo annuale di una licenza per una web radio amatoriale è di circa 1.200 € l'anno ma... non puoi fare o raccogliere pubblicità (nemmeno gratuita).

Lo streaming di contenuti gratuiti offre un'alternativa alla radio Internet fai-da-te. Poiché le società di riscossione delle royalty possono rappresentare solo gli interessi dei propri membri, ne consegue che se non si è membri, è possibile trasmettere in streaming i propri contenuti autoprodotti senza pagare le loro licenze. Se affermi da qualche parte sul tuo sito Web che lo stream è del tuo materiale protetto da copyright ed è reso disponibile al pubblico con una licenza specifica, nessuno dovrebbe fraintendere le tue intenzioni.

L'autorizzazione esplicita per lo streaming su un determinato server sarà sempre l'ideale, quindi pensa ai tuoi termini e condizioni prima di accettare file da terze parti per lo streaming. Concedere a qualcuno di effettuare una trasmissione è una grande responsabilità perchè potrebbe essere trasmessa musica protetta dal diritto d'autore e ttu non potresti saperlo. Questa cosa potrebbe metterti nei guai con le autorità di licenza e i detentori del copyright.