C'era una volta....

Molti salernitani chiamano ancora "a scesa ra Villa" l'attuale via dei Principati con annessa Piazza Malta perchè, nell'800 quando la "Villa Comunale" fu costruita si estendeva dall'attuale Piazza S. Francesco fino al Teatro Verdi e le sue piante e gli alberi coprivano l'intero percorso salernitano.

 

E prima della nascita di qualsiasi partito verde o di leggi per la protezione dell'ambiente gli alberi a Piazza Malta sono rimasti per vari lustri fino a quando, qualche tecnico comunale non avendo ancora scoperto (sic!) che gli alberi possono essere messi a dimora piuttosto che essere tagliati, ha deciso che era giunto il tempo di farli diventare legna da ardere.

 

Ma come se non bastasse ad inaugurare questo nuovo modo di procedere si installa anche una nuova illuminazione ...NON IN REGOLA CON LE LEGGI!!! 

 

Con un preciso intento informativo e "preventivo" avevamo inviato al Sindaco e all'Ufficio Tecnico del Comune, appena iniziati i lavori (lettera al protocollo!) la richiesta di rispetto della L.R. n. 12/02 (relativa all'inquinamento luminoso) con allegata la succitata legge (con annesso anche ampio materiale informativo).

 

A questa fece seguito (...e la cosa ancor m'offende):

 

- risposta dell'Ufficio Tecnico che assicurò che i lavori si sarebbero fatti nel rispetto della Legge;

 

- colloquio che ci rassicurò sul diniego del collaudo in caso di impianto non a norma.

 

Risultato:

 

- illuminazione altamente inquinante; 

 

- spreco di energia e danno ambientale;

 

- mancata applicazione della Legge.

 

A questo punto, in attesa dell'inaugurazione (dove saremo presenti!) non resta che il ricorso alla Magistratura contro una Amministrazione illuminata da un sole malato che la colora di un rosa pallido ed un verde stinto. 

Etichette