Liberare il Lungomare dalle auto!

  • Al Prefetto
  • Al Comitato sull’ordine e la sicurezza pubblica
  • Al Sindaco
  • Al Comandante della Polizia Municipale
  • Al Comandante Carabinieri
  • Al Questore
  • Al Comandante Guardia di Finanza
  • Al Comandante Polizia Provinciale

di SALERNO

Il Lungomare di Salerno, una volta vanto e fiore all'occhiello per l'intera comunità, è ridotto in uno stato pietoso a causa dell'incuria e la scarsa attenzione ricevuta in questi anni. Nulla è stato fatto per eliminare i binari della vecchia via ferroviaria, nulla per recuperare la pavimentazione, ancora meno per dare una immagine decorosa alle ringhiere verso il mare. Come se tutto ciò non bastasse assistiamo ad un andirivieni continuo di automobili delle forze dell'ordine che oltre ad inquinare ed intossicare i bambini con i gas di scarico contribuiscono in maniera decisiva anche all'aggravamento dello stato dell'area pedonale. Nel corso degli anni alla Polizia locale, ai Carabinieri, alla Polizia, alla Guardia di Finanza, alla Polizia Provinciale si sono aggiunti anche i militari dell'Esercito diventando i veri "padroni" di una area destinata ai cittadini ed in modo particolare agli anziani ed ai bambini.

Noi non chiediamo che non vi sia un sistema di sorveglianza ma riteniamo inopportuno e dannoso l'uso di auto inquinanti, invadenti ed irrispettose dei diritti dei cittadini salernitani; noi chiediamo che vengano adottate da subito - soprattutto con il sopraggiungere dell'estate ed all'inevitabile riversarsi di molte persone sul Lungomare - strumenti non inquinanti e meno invasivi quali moto e bici elettriche già adottate in molte città italiane ed europee in simili condizioni e vigilanza a piedi.

Chiediamo di conoscere cosa si intende fare per risolvere questo problema e di porre la questione alla prossima riunione del Coordinamento interforze che presiede alla vigilanza sul Lungomare.