Meteo Giornale meteo - Meteo, niente più Estate

Il mondo scientifico definisce l’estate il periodo dell’anno più pericoloso per la razza umana. Tutto ciò per le condizioni meteo sono sempre più ostili. In anglosassone il nome coniato è Danger Season, ovvero Stagione del pericolo. Uragani, alluvioni, grandinate devastanti, caldo, incendi, fumo, siccità. È ora di nominare la ex bella stagione da Estate a quello che è per centinaia di milioni di persone: Danger Season.     L'estate è rimasta per lo più dallo stesso clima per circa un millennio. Ma l'estate non è più quella di una volta ovunque, non solo in Italia. La stagione estiva sta diventando così calda che potrebbe essere giunto il momento di un nuovo nome: "stagione del pericolo".   La frase, parte di una nuova campagna dell'Union of Concerned Scientists, e si riferisce al periodo che va da maggio a ottobre che è segnato da una serie di eventi meteo estremi. Durante quel periodo dell’anno le persone sempre più spesso soffrono per le ondate di caldo, sono in pericolo per gli incendi, o hanno a che fare con la furia degli elementi atmosferici, la siccità.   L’Estate nel nostro Emisfero è appena iniziata astronomicamente, ed è già un'altra minacciosa, con previsioni che mostrano un futuro non roseo. Ci sono ondate di calore in Europa, nella parte orientale dell’Asia, su ampie aree del Nord America.   Abbiamo vissuto in Italia ed in Europa grosse e prolungate ondate di calore, ma quelle che potremmo avere tra fine mese, luglio e agosto, potrebbero essere più intense.   Già si sono battuti dei record storici di temperatura, quando il massimo della calura si realizza tra la fine di luglio e la prima decade di agosto per gran parte d’Italia e ampie regioni europee.   Il cambiamento climatico ci sta facendo cambiare gradualmente abitudini, quasi inconsapevolmente, eppure siamo impreparati ovunque al nuovo clima. Da qui le emergenze.   Il caldo uccide ogni anno più persone rispetto a qualsiasi altro tipo di clima estremo, spesso succede in modi prevedibili. Ogni estate muoiono numerose persone, specie anziani, in abitazioni prive di aria condizionata. Poi ci sono i giovani atleti, specialmente non agonistici, che muoiono per un colpo di calore mentre si allenano in condizioni di temperatura estrema.   Rammenterete le difficoltà degli atleti nelle Olimpiadi di Tokio 2021 che si ebbero per l’afa opprimente che era accompagnata da temperature estreme.   Questo tipo di morte o disagio sono prevenibili, lo sostengono in coro gli esperti. Ed è per questo che è stata avanzata la proposta di cambiare il nome all’Estate in "stagione del pericolo", per rendere Governi e cittadini che è necessario attivare una seria prevenzione.

Meteo, niente più Estate